Regaliamo un abbraccio: i Lebkuchen





 
[English recipe below]


È sempre una bella sorpresa ricevere un invito a scrivere
per un altro blog. Sapere che tra centinaia di blogger creative qualcuno ha
pensato proprio a noi, e ci considera così speciali da darci spazio nel suo
mondo virtuale. Un guestpost poi è bello perché ci permette di salutare i
lettori di altre persone, ed è stimolante, perché di solito si riceve ‘un
compito per casa’ e si vuole dare il meglio. Così, invitata per la prima volta da Elisabetta in veste di
blogger-cuoca, ho cercato qualcosa di speciale per il Natale. Una ricetta che fosse anche un dono, e che
si potesse realizzare a quattro mani con i bambini.

I Lebkuchen, qui in Germania dove vivo, si regalano tutto
l’anno in occasioni speciali. Si legano con un nastro colorato al collo delle
persone che amiamo
a mo’ di collana, e hanno su un tenero messaggio scritto con
lo zucchero. A Natale i biscotti di panpepato assumono forme più piccole e si
coprono di zucchero o cioccolato, e sono di diritto una delle leccornie più
amate.

Se volete scoprie come realizzarli, vi invito a venirmi a trovare da Elisabetta su Creare per ESISTERE, all’interno
della sua bella iniziativa 24 Giorni a Natale! 


Creare Per Resistere

Some months ago, at a charity stand, I found an old German recipe book,
really used, full of handwritten notes and sheets with more recipes. So, invitedtoday to guestpost for Creare per r’ESISTERE, I decided to open my little
treasure and try out a German classic. The result was really good, and it was
so simple that I had no problem baking with my little three-years-old
assistant.

Here in Germany where I live, the Lebkuchen (a kind of gingerbread) are
given to beloved ones in special occasions.
They’re usually worn like a
necklace (hanging with a coloured thread) and carry a sweet little sugar
message on them. At Christmas time, they usually get a little smaller, and are
covered with sugar or chocolate.
For our family, my son and me chose to bake them in the shape of a
little man, to give our beloved a big Christmas hug (I didn’t take pictures of
their cookies, I don’t want to ruin the surprise!). If you’d like to do the
same, here’s what you need:
500gr of white flour
200gr of honey
100gr butter
100gr sugar
1 egg
1 package of Lebkuchen spices (if you don’t find them, just keep in mind
that it’s a mixture of cinnamon, orange and lemon peel, cilantro, star anise,
fennel seeds, mace, nutmeg, clove and cardamom, all grounded of course)
1 teaspoon of powder cacao
1 package of baking powder
a bit of salt
In a little pot warm up butter, sugar, honey, spices and cacao, while
steering, until you get a nice dark cream (for more pictures please visit
Elisabetta’s blog LINK). Let it cool down.
In a bowl, mix the flour with baking powder and salt, then add the honey
cream you just made and a egg. Mix well, knead, and leave the dough in the
fridge (wrapped in plastic paper).
Roll out the dough, 1/2cm thick. Cut out the shapes you prefer, and
place the cookies on a tray, on baking paper.
Cook for ten minutes at 200°, let the Lebkuchen cool down, and decorate
as you please.
And of course, wrap them nicely and give them to your friends and
family!

Pastafrolla

Questa
ricetta è per mia mamma. Attenzione: non perché la ricetta è mia e lei non ce l’ha,
ma perché la ricetta è sua! Ci siamo
accorte di quanto sia comodo avere le ricette online
, specialmente se sei
fuori o viaggi, e quella della pastafrolla proprio ‘le ci voleva’. Mettici poi
il piccolo che mi sta chiedendo di fare ‘backe bache kuchen*’ da giorni… e
vabbè, pazienza la dieta!
This is my mum’s wonderful
recipe for short crust pastry
. We use it mainly
for the crostata (an Italian simple cake with a base of pastry covered with marmalade,
and pastry decorations on it), occhi di bue (like in the picture: small cakes
with marmalade inside showing from top, and icing sugar on it), cookies, and
fruity cakes (together with cream… I’ll post the recipe soon).

Questa
pastafrolla è veramente buonissima (è la ricetta di famiglia!)
, di solito noi la usiamo come base per la
crostata, per dei semplici biscotti e, con la crema (ricetta che vi posterò più
avanti) per la crostata di frutta. Per ‘dosare’ la tentazione a mamma e lo
zucchero ai bambini questa volta ho scelto preparare tanti piccoli occhi di
bue…
Ingredienti:
7-8
etti di farina
3
etti di zucchero
3
uova
un
etto e mezzo di burro
una
bustina di lievito per dolci
un
pizzico di sale
Per
mescolare gli ingredienti basta una frusta per dolci (noi usiamo quella
elettrica). Quando si prepara dei dolci è meglio lasciare gli ingredienti a
temperatura ambiente almeno per un’ora.
Ingredients:
700
to 800gr flour
300gr
sugar
3
eggs
150gr
butter
baking
powder for cakes
a
bit of salt
You
can mix all the ingredients using a whisk fro cakes (I use an electric one).
When you bake cakes always remember to leave all the ingredients out of the
fridge for at least one hour.

Unite
burro e zucchero, poi aggiungete un uovo alla volta.
Aggiungete
il sale, poi la farina (sinceramente non l’ho setacciata) e infine il lievito.
Cuocete
a 170° per un 25-30 minuti, per la crostata, e per circa quindici per i
biscotti. Tutto qui, fidatevi, vale la pena provare!
Vi
ricordo che potete trovare altre ricette nella pagina apposita, finalmente rimessa
in ordine perché… ancora due giorni e ve lo dico!
Mix
butter and sugar, then add one egg at the time.
Add
salt, then flour (I didn’t sift it before), then the baking powder.
Cook
in the oven at 170° for 25-20 minutes for cakes, or 15 minutes circa for
cookies.
Believe
me, it is worth a try! If you like, you can find more sweet recipes here.
——————-
* si tratta di una famosissima canzone
tedesca per bambini che recita ‘Backe, backe Kuchen, Der Bäcker hat gerufen!
Wer will gute Kuchen backen, Der muss haben sieben Sachen: Eier und Schmalz,
Butter und Salz, Milch und Mehl, Safran macht den Kuchen gel’!
’ ovvero: ‘Impasta, impasta il dolce, il
pasticciere ha chiamato! Chi vuol fare una buona torta deve avere sette cose:
uova e lardo (!), burro e sale, latte e farina, lo zafferano fa la torta
gialla!’