Omogeneizzato di sogliola con indivia e zucchine

dai sei mesi
 
Come avrete notato metto sempre pochissima carne e poco pesce nelle mie preparazioni. Per questo mi si presenta spesso il problema di conservare quel che avanza per un uso futuro. La soluzione che vi suggerisco è molto semplice: tritate finemente la carne o il pesce, e mettete l’omogeneizzato ottenuto nello stampino per il ghiaccio. Congelate, poi conservate tutti i cubetti ottenuti in un apposito contenitore da freezer.
   Potete usare lo stesso procedimento con il brodo di carne, dopo averlo fatto ritirare molto: una volta scongelati i cubetti basta aggiungere un po’ d’acqua. Chi ha bisogno del dado da cucina?
20-25gr di sogliola
100gr di indivia
100gr di zucchine
100gr di patate
1 cucchiaio d’oliva extravergine
   Pulite benissimo il pesce, cuocetelo al vapore e tritatelo finemente. Lavate indivia e zucchine, eliminate le foglie esterne dell’indivia e cuocete la verdura a vapore per quindici minuti circa. Pulite le patate e cuocetele al vapore per circa 25 minuti. I tempi di cottura possono variare a seconda della quantità e delle dimensioni della verdura. Aggiungete un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva e mixate tutto.
   Se non avete ancora provato a conservare gli omogeneizzati sottovuoto, vi consiglio di dare un’occhiata alla voce “omogeneizzati: consigli”.

Cosa può mangiare un bebè

   Questi sono gli alimenti, divisi per categoria, adatti
ai bambini dall’inizio dello svezzamento al primo anno di età. Vi consiglio di
farvene due copie. Una va sul frigo, l’altra in borsa per orientarsi al
supermercato.
   La tabella faceva riferimento al sito di Kind &
Gezin (www.kindengezin.be), ma purtroppo è stata rimossa. Col tempo ha subito
leggere modifiche.
– niente sale o spezie nelle preparazioni “salate” (affaticano i reni);
– evitate per quanto potete lo zucchero: carie a parte, lo zucchero è anche un eccitante, e
voi NON VOLETE che il vostro bambino sia ancora più attivo del solito;
– se il piccolo soffre di
allergie (ad esempio la dermatite) può essere consigliabile rimandare l’introduzione di alimenti acidi (pomodori,
agrumi) e a volte del pesce al primo
anno di età;
– niente latte di mucca ALMENO per tutto il primo anno;
– niente miele per tutto il primo anno, per arginare il rischio di intossicazione
botulinica;
– le uova in
genere sono indicate come adatte già dal sesto mese (prima il tuorlo, in seguito
l’albume), ma la questione è delicata, per cui vi consiglio di parlarne col
vostro pediatra prima di introdurle nella dieta.
   These are the kinds
of food recommended from weaning until the first year of age of your baby. I
always have two copies with me: one on the fridge, one in my bag.
   The table used to
refer to the one once published on the Kind & Gezin website (www.kindengezin.be), unfortunately not
available anymore. With the time, I have adjusted a little bit, considering new
researches.
– No salt or
spices
(the risk
is to fatigue the kidneys);
– Avoid
sugar as much as possible
:
for the teeths, and because the sugar is a stimulant… you don’t need it!)
– If the child as an allergy such as dermatitis, you may want to avoid acid foods (tomatoes, citrus fruits), and even fish during the first year of
age;
– No cow
milk
in the
first year;
– No honey, to avoid the risk of botulinus
intoxication;
– Eggs can be introduced as of the sixth
month (first the yolk, then the egg white), but please discuss it with your
pediatrician before.