BB Dolls & dollbags

Come avete passato questi giorni di vacanza dal tempo incerto? Io ho lasciato volutamente il computer a casa e mi sono
aggirata per la casa dei nonni con la mia borsa di stoffa gialla, e per le mani due regali iniziati nei momenti liberi a casa, che intendevo assolutamente finire.

 

Bamboleeborsette2

 

What have you done in these days of ever-changing weather? I left on purpose my computer at home and went around my in-laws’ house with my big yellow fabric bag, holding two gifts I started to work to at my place, and that I really wanted to finish.

 

 Bamboleeborsette3

 

Lo scorso anno ho creato per mia figlia e per un paio di amiche delle borsette a forma di fragola – sono state anche nello shop per un po’, prima che decidessi di lasciare che almeno l’uncinetto rimanesse un hobby – e siccome la piccola Matilda l’ha veramente adorata e usata senza sosta, quest’anno ho pensato di regalarle qualcosa di abbinato.
Last summer I made for my little girl and two friends of her some strawberry-shaped crocheted bags – which have also been in the shop for some time, before I decided that I wanted to keep at least crochet as a real hobby – and since the little Matilda is so in love with it, I decided that this year she will get something matching with it.

 

Bamboleeborsette1

 

Così ho ripreso in mano un pattern scovato su Pinterest e provato qualche mese fa, e ho realizzato una piccola bambola fragola da portare nella borsa.
So I went back to a pattern I found on Pinterest and tried a few months ago, and crocheted for her a little strawberry doll to put inside her bag.

 

Bamboleeborsette4

 

La prima volta che ho creato una BB Doll si trattava veramente del mio primo amigurumi. Non ero abituata a contare mentre
lavoravo all’uncinetto e soprattutto a tenere il conto con i piccoletti che mi interrompono in continuazione – è buffissimo vedere quanto sono venute diverse le teste! La seconda volta sono stata molto più precisa e veloce, e mi sono tanto divertita che sono già al lavoro su una terza bambola, e mio figlio si è già messo in coda per avere un piratino…
The first time I made a BB doll, I swear it was my very first amigurumi ever. I wasn’t used at all to count while crocheting, especially with the little ones interrupting me all the time – it is so funny to see how different the heads of my dolls look! The second time I’ve been way faster and more precise, and I had so much fun that I’m already working on my third doll, and my soon already asked for a mini-pirate…

 

Bamboleeborsette5

 

La borsa che vedete abbinata alla bambolina di mia figlia (quella lilla) l’ho realizzata come i cestini da fasciatoio che ho pubblicato (parecchio) tempo fa qui sul blog e la flower bag. Sono davvero semplici, e anche la borsetta fragola è davvero alla portata di tutti!
The bag you can see in the pictures together with my daughter’s doll (the lillac one) is made with the same pattern of the nursery baskets and the flower bag. Believe me, making these bags is within everyone’s means.

 

Bamboleeborsette6

 

E il secondo regalo? Bè, è una borsa per il fratello geloso, che compie gli anni proprio in questi giorni – sbaglia chi pensa che gli accessori e le bambole siano solo una cosa da donne! Realizzare l’applique in feltro è più semplice di quel che credete; potete trovare tutte le istruzioni in questo post di luglio. E ricordatevi che la cosa bella dei tutorial e dei pattern è ‘piegarli’ alla vostra fantasia! Se volete, aspetto le vostre foto…
And the second gift? It’s a bag for the jealous brother of course, who celebrates his birthday in these days – it is so wrong to think that handmade accessories are only for girls! Making a felt applique on the bag is really easy, and you can find all the instructions in this post from last July. And keep in mind that the funniest thing about tutorials and DIY is taking the patterns and modify them following your imagination! Feel free to share your pictures with me, I’m curios, as always! 

 

Mamma, mi fai una sciarpa? (Due pattern semplici di sicuro successo) – Two easy crocheted patterns for infinity scarfs

 Per anni ho sognato di inviare alle mie amiche lontane, per Natale, delle sciarpe fatte a mano da me, ma non ci sono mai riuscita. Mai fino a quest’anno, quando sono incappata nel tutorial semplicissimo di Two Little Birds, scoperto grazie a Maira di Una Stanza quasi Rosa: una sciarpa scaldacollo realizzata a punto basso con filo e uncinetto grandi, che mi sono divertita a rifare in diverse grandezze e colori per la mia famiglia e i miei amici.

 

Sciarpescaldacollo1

 

For years I dreamt about sending to my faraway friends, for Christmas, a scarf made by me, but unfortunately I never did. Until this year, when I found the super-simple crocheted infinity scarf of Two Little Birds (thank you Maira!): an easy pattern, to be crocheted with big yarn and big hooks, which grows very fast. I had a lot fun making a lot of them for my family and friends!

 

Sciarpescaldacollo4

 

Siccome il pattern è piuttosto semplice, ho deciso di utilizzare della lana di colori misti (che non mi piace affatto, per esempio, in un golfino) e di decorarla con piccole spille rimovibili. Ho creato fiori e stelle seguendo i pattern che ho condiviso con voi le scorse settimane: i fiori e le stelle con cui ho decorato le magliette della mia bambina e di cui ho costellato lo zainetto di mio figlio.
Since the pattern is so simple, I decided to use multiple colours yarn (which I really don’t like, for instance, in a pullover) and to decorate it with removable pins. I crocheted flowers and stars with the patterns I share with you in the past weeks: the flowers and the stars I made to decorate my little girl’s t-shirts, and that I put on my son’s starry backpack.

 

Sciarpescaldacollo2

 

Purtroppo non ho la foto, ma ‘allungando’ questo pattern ho creato anche una sciarpa lunga e stretta per mio marito, e sono rimasta davvero sorpresa del risultato, è bellissima anche così! Ormai ho talmente preso la mano che sono in grado di fare uno scaldacollo in un paio di ore… e il secondo pattern? È il pattern a ‘lampone’ (o ‘bolle’ o ‘pop corn’) che potrete seguire passo passo nel video di Epicaboundance che ho reperito grazie all’inimitabile Pinterest. La lana e l’uncinetto dovranno essere più sottili e ci vorrà più tempo per completare il lavoro, ma il risultato finale è davvero bellissimo e vi consiglio assolutamente di provare.
Unfortunately I don’t have a picture, but using the same ‘alternate’ stitch I also made a scarf for my husband, long and not so wide – I was surprised, it still looked amazing! I made so many of these scarfs that now I need just two-three hours to get a new one… and the second pattern? It’s the raspberry stitch (or ‘bubble’ or ‘pop corn’ stitch) and I learned it thanks to the great video of Epicaboundance, found through the irreplaceable Pinterest. Yarn and hook will be thinner so you’ll need more time to complete your scarf, but the outcome it’s so nice, I really recommend you to try.

 

Sciarpescaldacollo3

 

Eh già, stavolta i tutorial non sono i miei, ma meritavano di essere condivisi. E poi non ho molto tempo per disegnare visto che sono tornata sui banchi… e a tutti quelli che mi hanno chiesto informazioni la scorsa settimana (sì lo so, sono una disgraziata
e vi giuro che risponderò ai commenti!) volevo dire che non ho intrapreso nessun nuovo corso di laurea… solo un corso di tedesco intensivo… sempre massacrante, ma per un periodo di tempo limitato! Grazie a tutti voi che continuate a seguire e commentare, spero proprio che questo post vi sia utile.
E se volete vedere cosa bolle in pentola nel mio laboratorio vi consiglio come sempre di tenere d’occhio la pagina facebook di Mammabook
Yes, this time the tutorials are not mine, but they were worth sharing. And actually I don’t have much time to draw, since I have to study a lot in these days… to all of you who asked (yes, I know, I’m terrible, I must answer the comments) I wander to tell you that no, I didn’t start to study again to get a whole new degree, I’m just back at university to follow an intensive course of German – still a lot of work, but for a short time. Thanks to all of you who keep on following my page, I hope you’ll find this post useful. And if
you want to follow what’s going on in my laboratory, as always, you’re welcome on Mammabook’s facebook page

 

Tutorial: lo zainetto stellato – DIY crocheted starry backpack

 

Oggi torno a parlare delle stelle che avete incontrato a dicembre nel post dedicato alle magliette decorate con l’uncinetto. Questa volta le userò per un utilissimo progetto unisex, perfetto per piccoli e per ragazzini: lo zainetto stellato.
Sono piaciuti molto i disegni che ho usato per illustrare il tutorial della borsa casetta (un paio di persone hanno perfino suggerito di stamparli per decorare la craft room!), per cui ho deciso di continuare a usare questo metodo per i prossimi progetti.
Today I’ll be talking about the little stars you already meet in my project decorating t-shirts with crochet. This time I will use them in a practical unisex project, perfect for small ones and for teenagers, too: a ‘starry’ backpack.
Since you were so enthusiastic about the hand-drawn tutorial I made forthe house-bag (someone even suggested to print it out to decorate the craft room!) I will keep on using this method to make my DIYs more neat and clear.

 

 Zainostelle1

 

Il modello dello zainetto è semplicissimo: un ‘corpo’ centrale nero a forma di sacca, un cordino per chiudere lo zaino che funziona anche da bretelle, una decorazione piatta da fissare con ago e filo sul lato visibile della borsa.
Anche i punti utilizzati sono tra i più semplici, e davvero non c’è bisogno di essere un esperto dell’uncinetto per riprodurlo: il corpo centrale è realizzato tutto a punto basso, e per il resto basta imparare a fare catenelle e punti alti.
The model of the backpack is really simple: a main ‘body’ shaped like a sack, a unique string to close the bag and make the straps, a flat crocheted decoration to stitch on the external part of the bag. The crochet stitches required are also quite simple, you really don’t need to be an expert to make this project: the main body is made of single crochets, and you’ll also need chain and double crochets, that’s it!

 

Progettozaino1

 

Progettozaino2

 

Lo so, non vi aspettavate tante foto ‘in azione’! Ebbene sì, da quando ho regalato lo zainetto a mio figlio non riesco a fargli una foto da fermo… almeno gli piace!
Il modello è piaciuto molto anche alle altre mamme e alle maestre dei miei bambini, e sto meditando di riprodurlo, magari con altre decorazioni… oppure semplicemente più grande, per me! Voi che ne dite?!
Ps: per decorare la craft room mi hanno proposto di usare anche l’Art Journal… dopotutto, perché no? Sono curiosa di vedere cosa combinate!
I know you didn’t expect so many pictures ‘in action’! Since I gave the backpack to my son I didn’t manage to have him still for a photo… at least he likes it a lot!
A lot for mums and teacher noticed the backpack, and I’m considering making it again with some variations… or maybe bigger, for me! Wouldn’t it be nice?
PS: to decorate the craft room some of you suggested to use the pages ofthe Art Journal LINK… seriously, why not?! I’m really curious to see all these creative projects!

 

Zainostelle2

 

Decorare le magliette con ricamo e uncinetto – Decorating t-shirts with crochet and embroidery

Tanti mesi fa vi avevo mostrato una piccola idea per rendere meno noiosa una maglietta che mio figlio aveva passato alla sorellina. A ogni cambio di taglia spuntano fuori nuove magliette ovviamente, e visto che ultimamente quando non dipingo ho in mano l’uncinetto ho pensato di utilizzarlo per un nuovo restyling.
Some months ago I showed you a method to easily restyle a t-shirt my daughter ‘inherited’ from her big brother. Of course, every time the kids change size I find some more t-shirts I would love to ‘pimp’ a bit. And since lately when I’m not painting I’m crocheting, I decided to use crochet for my next experiment.

 

 Magliettericamouncinetto5

 

Ho fatto un primo esperimento con delle stelline avanzate da un altro progetto (che vi mostrerò presto): questa estate mentre cercavo la dimensione giusta ne ho fatte tante ‘sbagliate’ e le ho tenute da parte senza avere un’idea precisa. Poi mi è venuto in mente di fissarle su una maglietta azzurra, e di ricamare dei semplici gambi come se si trattasse di fiori. La maglietta mi è piaciuta moltissimo, tanto che ho subito replicato: con dei fiori, e poi ancora con altri fiorellini creati tanto tempo fa per un giocattolo riciclato per bebè che ora non serve più…
I begun with some stars I had left from another project I made in summer (that I will show you next week). I stitched them on the t-shirt and embroidered two simple stems, like if they would be flowers. I loved it, so I made two more with flowers – two of them were left from a recycled baby toy that we don’t need anymore…

 

Magliettericamouncinetto4

 

Non sono un’esperta di uncinetto e lavoro molto d’istinto, però provo a scrivervi comunque come procedere per creare i fiori – se trovate qualche errore per favore avvertitemi! Il progetto delle stelle ve lo lascerò la prossima settimana.
I’m really not an expert talking about crochet, and I work a lot following my inspiration. I’ll try anyway to tell you how to make the flowers (for the stars you will have to wait until next week)  – please tell me if you find any mistakes!

 

Magliettericamouncinetto2

 

Dimensioni diverse si ottengono con uncinetti di diversa misura.
I got different sizes using different hooks.

 

Magliettericamouncinetto3

 

1° giro: fate una catenella di cinque maglie e chiudetela.
1° make a chain of five stitchs, close it. 

 

2° giro: attenzione fate partire i vostri punti dall’interno del cerchio ottenuto, non nelle maglie della catenella! So che si poteva partire anche da un semplice ‘cerchio di filo’ ma io mi trovo meglio a lavorare in questo modo. Lavorate due punti altissimi poi una catenella di due (o tre, dipende davvero dalla dimensione della vostra maglia). Ripetete altre quattro volte e chiudete.
2° please work starting from inside the circle you created, not on the stitches. I know you could have begun with a simple circle, but I feel more comfortable working this way. Crochet two trebles (triple crochet) then a chain of two (or three, it really depends a lot on the yarn). Repeat four more times.

 

3° giro: fate un punto bassissimo tra le due maglie altissime. Fate una catenella di tre e poi due punti alti nello spazio delimitato dalla catenella del secondo giro. Fate un’altra catenella di tre, fissate al centro delle due maglie alte e ripetete il procedimento altre quattro volta. Chiudete.
3° make a slip stitch in between the two trebles, then a chain of three. Crochet two trebles in the space under the chain, crochet a chain of three, fix with a slip stitch between the trebles. Repeat four more times and close.

 

Magliettericamouncinetto7

 

Il punto usato per i gambi è chiamato punto a catenella, non è affatto complicato e se fate una ricerca troverete un sacco di tutorial.
The stitch I used for the embroidery is called ‘chain stitch’ and you can easily find a lot of tutorials online to learn how to do it. 

 

Magliettericamouncinetto6

 

…spero che le spiegazioni siano abbastanza chiare.
Una volta capito il meccanismo è facile apportare variazioni al modello base secondo i vostri gusti. Ho provato a disegnarlo, spero che si capisca (è il primo schema che ho mai scritto!).
A proposito di stelle, ultimamente ne ho riempito anche le mie casette. Mi sono detta che una volta cadute le foglie ai rami doveva pur restare appeso qualcos’altro…
…I hope my indications are clear enough. The diagram is really is to modify to adapt to your needs. I tried to draw it, hopefully it makes sense (it is my first diagram ever!)
Talking about stars, I’m making a lot of them lately, I also painted them… I told myself that once the leaves were fallen something must be still hanging on the trees…

 

Borsa all’uncinetto da bambino – Crocodile crocheted bag for boy

Mi rilassa lavorare all’uncinetto, e poi si può fare ovunque e interrompere un ogni momento (al contrario della pittura sui sassi). Negli ultimi mesi sono riuscita a realizzare diverse cose: cestini, scarpine da neonato e bebè, borsette colorate. Dopo avermi visto preparare due borse per sua sorella e due per figlie di amici, senza contare le copie per il negozio, certo dovevo aspettarmi che mio figlio avrebbe preteso qualcosa per lui, per portare a spasso il suo amico Dodo (quello per cui ho già realizzato il sacco nanna, per intenderci).
After crocheting so much in the last months for my daughter, her friends, and my online shop, my son of course claimed to get something for him. At first I didn’t really know what to do, but then I got the idea to use some applique material and attach a felt crocodile to my boring black bag. If you would like to know something more about this technique I recommend the blog Cucicucicoo where you will find a lot of sewing tutorials in English… I also learned from her, thank you Lisa!

 

Coccodrillo-preparazione

 

Per accontentarlo mi sono procurata del cotone nero come voleva lui e ho cominciato a lavorare senza sapere bene dove andare. Arrivata quasi alla fine del corpo principale, mi sono detta che un tocco di colore forte non avrebbe stonato… ed è così che mi è venuta l’idea!
Era tanto che volevo provare la carta termoadesiva per ‘incollare’ la stoffa che ho acquistato su consiglio di Lisa di Cucicucicoo, e ho pensato così di fare un’applique sulla borsa. Siccome il cotone che avevo a disposizione era verde ho
ritagliato dal feltro un bel coccodrillo, l’ho fissato e ho rinforzato la cucitura con un punto a festone… mio figlio adora così tanto la sua borsa che ho dovuto lottare per riuscire a scattare qualche foto.

 

Coccodrillo

 

Se siete interessati a ispirarvi alla mia idea e creare qualcosa di simile, mi permetto di consigliarvi i numerosi tutorial di Lisa a riguardo: tovagliette, tovagliette bilingue, tappetino da piscina, come coprire strappi e buchi. Io sono davvero molto soddisfatta del risultato: certo con il ferro da stiro il feltro si infeltrisce un po’ ma a me l’effetto piace molto, e poi davvero si può scegliere qualunque forma e colore… fatemi sapere se realizzate qualcosa, mi raccomando!

 

Scarpine all’uncinetto gialle e tanti fiori (32/52) – Crocheted yellow baby shoes

Appena rientrati da una settimana
dai nonni, piove e sembra già settembre. Colpa della scuola, ma per me l’anno è
sempre iniziato con l’autunno. Sono contenta, ho tanto da fare e parecchi
cambiamenti in vista. Come se il torpore si stesse finalmente sciogliendo…

…e poi sono contenta di stare mettendo in ordine vecchi post in attesa da tempo. Così, dopo i disegni, colgo l’occasione per
mostrarvi la versione gialla delle scarpette beige postate tanto tempo fa…
This is the yellow version of the
shoes for babies I crocheted last year. The other pictures are taken from
my Instagram account, where you will not see me for the next one or two months, since I dropped
my smartphone in the water last week… 

…e in commemorazione dello
smartphone che mi è caduto in acqua l’altro ieri, e visto che non ho praticamente fatto foto questa settimana, vi lascio una carrellata di scatti presi col telefono nei mesi scorsi per il mio account Instagram, dove purtroppo non mi vedrete per
un paio di mesi… sono davvero contenta che oggi piova!