Calendario dell’Avvento scaricabile fai da te – DIY Advent Calendar free download

Come sa chi mi segue, ogni anno per Natale regalo ai miei lettori un file scaricabile gratuitamente. Gli anni passati vi ho regalato delle etichette per i vostri regali: quelle colorate con gli acquarelli del 2011, quelle da colorare del 2012, e le etichette con le renne del 2013, ispirate ai miei sassi dipinti
My followers know that I always give you a free file to download for Christmas. In the past years, I’ve been giving you free tags for your gifts: the watercolour ones in 2011, and on request some black and white ones the year after; and then the little reindeers in 2013, inspired by my handpainted stones
 
 

 

Adventcalendar2

 

Quest’anno ho deciso di cambiare perché sono rimasta un po’ sorpresa nel vedermi circondata da tali e tanti calendari dell’Avvento nei negozi. E visto che miracolosamente in questi primi mesi invernali abbiamo scampato la cioccolata e persino i calendari che regalano un giocattolo al giorno (!), ho deciso di trasmettere ai miei figli la soddisfazione di farselo da soli. Già, perché quand’ero piccola io i calendari dell’avvento erano fatti di immagini colorate, e basta. Incoraggiata dalla mamma me li facevo da sola, usando vecchia carta da regalo e disegnando pazientemente un soggetto in ogni finestrina. Sfortunata?
Affatto, erano i calendari più belli che un bambino potesse desiderare
.
This year I decided to change subject because I was impressed by the huge choice and the amount of Advent Calendars in the shops. And since this year we didn’t receive any ‘chocolate’ one, and we convinced our daddy that we don’t need a calendar offering a toy a day (!), I finally took the chance to show the kids how nice it would be to make one by ourselves. Yes, when I was small Advent Calendars were just made of coloured Christmas pictures, nothing else. Encouraged by my mom I was creating my own every year, using old wrapping paper and drawing what I liked in the little windows. Unlucky? Not at all: these were the best calendars a child can get.
 
 

 

Adventcalendar1

 

I miei bambini ora, dopo tre anni e mezzo di blog, hanno quattro e due anni, e sono ancora piccoli per creare un’immagine con ventiquattro finestre, e anche per disegnare un soggetto molto piccolo. Così ho deciso di disegnare io il calendario, ma di lasciarglielo colorare e soprattutto di lasciare che fossero loro a scegliere i personaggi da inserire nei vari giorni. Ecco come procedere.
My kids, now that I’ve been blogging for three years and a half, are four and two years old. They’re still way too young to create an image with twenty-four windows, and also to draw really small subjects. So I decided to draw a calendar myself, but to let them colour it, and moreover to let them choose what they want to put in the windows. Let’s see what you need to do.
 
 

 

Adventcalendar3

 

Innanzitutto scaricate, stampate il file, e lasciate che il vostro bimbo lo colori in uno di questi lunghi e uggiosi pomeriggi invernali. Quando l’opera d’arte è pronta, appoggiate il foglio su una vecchia rivista e con un taglierino ritagliate le finestre su tre lati, in modo che sia possibile aprirle.
First of all download, print, and let your kids colour the calendar in one of these dark winter days. Done? Now get an old newspaper and a cutter, and cut the windows on three sides, so that you can to open them.

 

Adventcalendar4

 

Appoggiate poi il calendario con le finestre aperte su un foglio di cartoncino e tracciate rapidamente le sagome. Rispettando le forme ottenute, disegnate o incollate quel che preferite. Noi abbiamo scelto di usare i doppioni delle figurine (e così abbiamo anche fatto un po’ di esercizio con le forbici).
Now place the calendar on a thicker sheet of paper with the windows open, and draw the silhouettes of the holes. Draw or glue your favourite characters in these shapes. We selected ours between the double of our stickers album – definitely easy enough for my small kids, and a very good exercise with the scissors!
 
 

 

Adventcalendar5

 

Riprendete poi in mano il calendario e passate la colla sul retro, facendo attenzione a non incollare le finestre. Incollatelo sul cartoncino e chiudete le finestrine. Perché restino chiuse vi consiglio di lasciare il calendario sotto pressione un paio di giorni sotto dei libroni pesanti.
Now back to the calendar: turn it and put glue all over, except on the windows. Glue it on the coloured sheet of paper, and close the windows. To make sure that the windows will stay closed, I recommend leaving the calendar for one or better two days pressed under some really heavy big books.

 

Adventcalendar6

 

A questo punto non vi resta che appendere il capolavoro dei vostri bimbi, e aspettare che dicembre arrivi. Vi è piaciuta l’idea? E allora su, aspetto i vostri capolavori!
And now all you need to do is hang the calendar, and wait for December to come. So did you like the idea? I am looking forward to see your kids’ masterpieces!

 

Qualche idea per una bambola riciclata – Some ideas for an upcycled little doll

Per ora il blog è certamente quello che sta pagando il prezzo più alto della mia disorganizzazione. Scusatemi. Un po’ è la mancanza di tempo, un po’ è perché dipingere è diventata una necessità, quindi appena posso ‘scappo’ e metto mano ai pennelli…
Almeno l’appuntamento settimanale vorrei rispettarlo, e in particolare vorrei concentrarmi su qualche idea che possa tornare utile per qualche regalo fai da te. E visto che vi siete entusiasmati per la bambola col lettino riciclati, tanto che qualcuno ha anche minacciato di ordinarmene qualcuna, vorrei mostrarvi quanto è facile crearne una, e che non c’è nessun bisogno di esser bravi a dipingere. Bastano tre righe per occhi e bocca, il resto sono tutti avanzi di tessuto e altri piccoli oggettini di recupero…
You were so enthusiastic about the little doll with bed that I decided to collect in a post some ideas to decorate your own little doll, recycling stuff you already have at home. I always buy the wooden body I work on – it costs around two or three euros per piece – because it saves me time, and because like that I can skip the boring part of building it going straight to what I like to do: decorate!

 

 Bambolina5

 

Le foto che ho scattato non sono proprio progressive – potete vedere che ho cambiato più volte idea su come vestire la bambola, ma ho conservato tutte le immagini perché mi sembrava che fornissero ottime idee per delle valide alternative. Se vostra figlia è abbastanza grande, invece di creare voi la bambola potreste riunire tanti materiali di recupero in una valigetta di cartone, o in una busta in cotone, e regalarle un kit ‘casereccio’. E il regalo sarà ancora più bello se potete ritagliarvi del tempo per creare la bambola con lei…
As you can see from the images in this post, I’ve been considering different options before deciding what would be the final result – but I kept all the pictures because I think they can give you some nice ideas.
If your daughter is old enough, it would be even funnier than giving her an already-made-doll to prepare an homemade kit for her. You can collect different recycled materials in a fabric bag or a cardboard suitcase and let her create her own princess. Of course it would be even nicer if you find the time to give her an hand…

 

Bambolina2

 

Il supporto in legno per la bambola io lo compro già fatto, si tratta di una spesa di due o tre euro a pezzo. Lo faccio perché (ancora) non so lavorare il legno, e poi perché la parte che mi diverte di più è ‘agghindare’ il mio personaggio…
La maggior parte del mio mini-abbigliamento lo recupero dalle bomboniere, così non ho bisogno di tagliare e cucire: aguzzando la vista potrete trovare gonnelline a pieghe già pronte e rifinite, fiori e fiocchetti in miniatura, e deliziose mantelline rosse… e i materiali sono sempre belli e raffinati.
Most of my mini-clothes are taken from wedding or birth favours, because the materials are so nice, and I can avoid sewing and stitching. If you look at it in the right way you may find cute skirts, small flowers, and lovely red capes…

 

Bambolina3

 

Bambolina4

 

Perché non usare del washi tape per vestire una bambola? Facile da usare anche per i bambini, in tantissimi colori e fantasie, si piega davvero a ogni esigenza, e quando viene a noia si può sostituire! Io non ho proseguito nella mia prova, ma sono convinta che il risultato potrebbe essere spettacolare (me le fate vedere le vostre bambole? Sì?!)…
What about dressing up your doll in washi tape? Nowadays you can find thousand of different textures, sizes and patterns… and when you’re bored you can just remove it and start again.

 

Bambolina6

 

Gli avanzi di lana a casa mia sono capelli colorati. Complice l’insostituibile pistola spara colla-a-caldo si possono inventare tantissime acconciature. Per i capelli sciolti consiglio, prima di incollare, di unire le ciocche con la macchina da cucire come per la bambola che vi ho mostrato ad aprile.
Yarn left-overs in this house are hairs. Using a hot glue gun is funny and allows you to create all the hair styles you want. For long hairs, like the doll I showed you in April, I recommend sewing the strands together before fixing them on the head.

 

Bambolina7

 

Quando gonna e sottoveste, mantella e capelli sono fissati, è ora di aggiungere i dettagli. Bastano avanzi di gioielli (questa luna fermacapelli è stata un tempo la metà di una farfalla), perline o strass recuperati da vecchie magliette per dare un tocco in più a una piccola principessa.
Details are important, too. You can find them everywhere, in broken low-cost jewelry, old t-shirts, or forgotten somewhere in a bricolage box. I’m sure you can invent something great! Would you like to show me what you did? I will be happy to share your pictures on Facebook, Twitter or Instagram! And for some ideas on recycled dollhouses and accessoires, don’t miss this post.

 

Bambolina8

 

Ora che avete le bambole servono ancora case e accessori a basso costo e possibilmente di recupero? E allora vi consiglio di dare un’occhiata a questa bella galleria di idee (vostre!) tratta dalla cartella Pinterest di Riciclo Creativo per Bambini. Buon divertimento, e mi raccomando fatemi sapere cosa combinate, sarò felicissima di condividere le vostre immagini su Facebook, Twitter o Instagram!